Visto il Bollettino di giugno 2020

qui di Seguito troverete un’analisi del Visto il Bollettino emesso dal Dipartimento di Stato, per il mese di giugno 2020, che determina la disponibilità di visti di immigrazione per le diverse categorie di petizioni da parte della famiglia e del lavoro, oltre alle informazioni generali che vi aiuterà a capire come funziona.

PETIZIONE DI FAMIGLIA

PER LA MAGGIOR PARTE DEI PAESI (tranne: Cina, India, Messico e Filippine)
GATTO. BENEFICIARI DATA di PRIORITÀ timeout DIFFERENZA CON IL MESE PRECEDENTE
F1 Bambini di età superiore a 21 anni di Cittadino Può 22, 2014

6 anni e 10 giorni

2 mesi
F2A il Coniuge o i figli non sposati sotto i 21 anni di giugno 1, 2020 0 giorni 1 mese
F2B i Figli non sposati di oltre 21 anni di residenza Legale Permanente 15 Marzo 2015

5 anni, 2 mesi e 17 giorni

2 mesi
F3 Figli di Cittadini aprile 15, 2008 12 anni, 1 mese e 16 giorni 1 mese
F4 Fratelli del Cittadino agosto 8, 2006

13 anni, 9 mesi e 24 giorni

17 giorni
MESSICO
F1 Bambini di età superiore a 21 anni di Cittadino novembre 15, 1997 22 anni, 6 mesi e 16 giorni 24 giorni
F2A il Coniuge o i figli non sposati sotto i 21 anni di Residente Permanente Legale giugno 1, 2020 0 giorni 1 mese
F2B i Figli non sposati di oltre 21 anni di residenza Legale Permanente febbraio 15, 1999 21 anni, 3 mesi e 14 giorni 1 mese
F3 Figli di Cittadini giugno 22, 1996

23 anni, 11 mesi e 9 giorni

14 giorni
F4 Fratelli di Citizen Può 8, 1998 22 anni e 24 giorni 23 giorni

RICHIESTA DI LAVORO

PER la MAGGIOR parte DEI PAESI del MESSICO (con esclusione di: Cina, India e Filippine)
CAT. BENEFICIARI DATA di PRIORITÀ timeout DIFFERENZA CON IL MESE PRECEDENTE
E1 Priorità Lavoratori giugno 1, 2020 0 giorni

1 mese

E2 Persone di eccezionale abilità giugno 1, 2020 0 giorni 1 mese
E3 Lavoratori esperti e professionali novembre 8, 2017 2 anni, 6 mesi e 23 giorni 10 mesi e 7 giorni
E3 Altri lavoratori novembre 8, 2017 2 anni, 6 mesi e 23 giorni 10 mesi e 7 giorni

Che è il Bollettino Visto?

Il Visa Bulletin (BV) è una guida che il US Citizenship and Immigration Services (USCIS) e il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti devono definire chi può o non può ricevere un visto di immigrazione, a seconda della data in cui la persona ha presentato la domanda. Questa data è chiamata Data di priorità e determina il posto del beneficiario nella lista d’attesa.

La ragione per il bollettino dei visti è che la legge sull’immigrazione limita il numero di persone per categoria che possono immigrare negli Stati Uniti ogni anno. Quando il numero di richiedenti è superiore al numero di visti disponibili viene generato un ritardo.

Ogni mese il bollettino dei visti annuncia la data di priorità o cut-off, il che significa che, al fine di un immigrato di regolare lo stato, in altre parole ottenere la residenza, l’immigrato deve avere una data di priorità prima della data di chiusura della categoria sul bollettino.

In un caso di immigrazione basato su una petizione familiare, la data di priorità è la data in cui l’USCIS riceve la petizione. In un caso basato sull’occupazione, la data di priorità è la data in cui il Dipartimento del Lavoro riceve la domanda per certificare che il lavoratore ha diritto alla residenza permanente. Quando la legge non richiede una certificazione del lavoro, è il giorno in cui l’USCIS riceve la petizione.

Generalmente la data del bollettino dei visti funziona in avanti, ma se il Dipartimento di Stato determina che i visti per una determinata categoria o paese vengono utilizzati più velocemente del previsto, la data di interruzione può essere ritardata o paralizzata.

Disclaimer:

Questa newsletter ha lo scopo esclusivo di fornire informazioni generali, pertanto non stabilisce un rapporto avvocato – cliente e non deve essere considerato come consulenza legale. Tutte le decisioni che prendi in base a queste informazioni sono a tuo rischio e responsabilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.