TED Ed

È una pentola o un Picasso?
Esamina le planimetrie dei musei del Metropolitan Museum di New York, del Museum of Fine Arts di Boston o dell’Art Institute di Chicago. Come sono organizzate le collezioni? L’organizzazione degli oggetti in questi musei riflette una divisione tra arte e artigianato? In che modo l’organizzazione fisica degli oggetti influisce sulla nostra comprensione e interpretazione delle collezioni? Una galleria sembra più importante di un’altra? Perché o perché no?
Quali parole usare?
Secondo l’inglese di base di Ogden, è possibile ottenere una comunicazione essenziale in qualsiasi lingua con la conoscenza di appena 800 parole. Questo è approssimativamente quante parole sono nel glossario di molti dei libri di testo di storia dell’arte comunemente usati oggi! Sfoglia ArtLex, un dizionario d’arte online che conta circa 3.600 parole di storia dell’arte. In che modo il nostro uso di termini di storia dell’arte forma la nostra classificazione degli oggetti? Quali termini di storia dell’arte portano con sé giudizi di valore?
Concentrarsi sul futuro?
Fin dal Rinascimento, la cultura occidentale ha posto un valore premiale sull’innovazione. Mentre gli innovatori artistici a volte sembrano attirare le luci della ribalta, le arti tradizionali sono ancora praticate in tutto il mondo oggi. Anche in Italia, luogo di nascita dell’umanesimo rinascimentale, le tradizioni come il vetro di Murano, la ceramica e la lavorazione del cuoio continuano a prosperare e sono ancora molto apprezzate. Per saperne di più sulle tradizioni viventi in tutto il mondo, leggi la colonna “The Genuine Article” su National Geographic Traveler. Visita il blog all’indirizzo www.lauramorelli.com per vedere ulteriori esempi di creatori contemporanei seguendo tradizioni artistiche secolari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.