Recensione: Eric Chiesa Impegni di Fedeltà alla Vecchia Scuola Country-Rock Valori ‘Uomo Disperato’

Abbiamo soggiornato fame, avere alimentato

E non passare la piastra intorno

Menzogna con menzogna, cheat imbroglio

Venom sorridente denti

Hanno appena eseguito, quelle a forcella lingue

Popolare di Rolling Stone

E tutto il mondo bruciando.

Questo potrebbe richiedere fist-pumps da entrambi i lati del corridoio, e se pensi che sia una mossa saggia o una mossa di pollo probabilmente non preoccupa la Chiesa. La sua musica non ha bisogno di prendere le parti, ovviamente, e potrebbe essere più forte per questo, unendo gli ascoltatori disposti a fare le proprie menti dannate.

Consideralo ascoltando questo LP, American songcraft immerso più che mai nel tradizionalismo idiosincratico, rilassato, riflessivo, rifiutando di assecondare le tendenze della radio country e promuovendo il suono soul-rock del sud del suo ultimo set, il 2015 Mister Misunderstood. Vedere la title track qui, un hash improbabile ma perfetto dei primi Jackson 5 e gli Stones ” Gimme Shelter.”È Church al suo meglio: orecchiabile, soul e cazzuto, con pianoforte honky-tonk, organo, batteria a mano, chitarre twanging e un cantante che urla in tandem alla luna.

“Parte di esso” riguarda la saggezza. “Mostri” è, troppo, e la fede (e certo, i politici, se volete). “Hippie Radio” evoca l’approccio di Jackson Browne alla musica country, con sly annuisce a “Werewolves of London” di Warren Zevon (prodotto e coperto da Browne), insieme a “White Wedding” e “Lady Marmalade” — invocando il potere della musica che apparentemente lo ha plasmato, proprio come ha fatto la sua svolta del 2012 “Springsteen”.

” Jukebox and a Bar “e” Solid ” trovano Chiesa impegnandosi una devozione scontrosa alla tradizione. L’ex borbotta sulle auto a guida autonoma in mezzo all’iconografia del paese roccioso; quest’ultimo non sgonfia come una marmellata tra i Pink Floyd e gli Allman, stabilendosi periodicamente in dichiarazioni di fedeltà alla vecchia scuola. In uno spirito simile, termina con la propria marca di testimonianza evangelica. “Drowning Man” è fondamentalmente una direttiva shut-the-fuck-up a chiunque imbracci buone banalità della vita. Perché ciò che la Chiesa vede non è bello o giusto:

Mettiamo il fumo in una pila

Mettiamo il seme nel terreno

Mentre Lady Liberty gira le spalle

E lo zio Sam si gira

La risposta di Church è chiedere più whisky e inviare ruggenti rumori di chitarra elettrica fino al cielo. Potrebbe non essere una risposta sostenibile, ma è del tutto ragionevole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.