Il progetto Enterprisers

L’idea di pensare con il lato sinistro o destro del cervello si è rivelata, negli ultimi anni, più una figura retorica che un fatto scientificamente provato. Tuttavia, è un mito persistente che gli individui “a sinistra” siano più analitici e quantitativi, mentre le persone “a destra” sono più creative e artistiche. Indipendentemente da dove nel cervello si verificano effettivamente queste funzioni, molte persone si identificano con un lato più dell’altro – e se ci sei dentro, il tuo cervello sinistro logico potrebbe persino essere una fonte di orgoglio.

Fortunatamente, il tuo modo di pensare non è fisso come si credeva in precedenza. Se sei un forte pensatore analitico, puoi assolutamente attingere alla creatività associata alla mente giusta: ci vuole solo pratica. Pensate a come l’esercizio, suggerisce Teri Baydar, allenatore di picco prestazioni a White Lily sviluppo individuale.

“La maggior parte delle persone, specialmente nelle occupazioni tecnologiche, si appoggia pesantemente sulle funzioni della logica perché crede che sia ciò che è necessario per avere successo”, afferma Baydar. “Ma la mente giusta è dove la creatività, il pensiero innovativo e la connessione umana accadono – ne hai bisogno anche tu. Se non usi quella parte di te stesso tanto, diventa debole, come un muscolo.”

Cervello sinistro contro cervello destro – e perché ha bisogno di entrambi

Se non si ha familiarità con la teoria, ecco un rapido primer da Ganes Kesari, co-fondatore e responsabile di analisi per Gramener.

I progetti di analisi dei dati richiedono sia visualizzazioni logiche che creative – think-skillsets.

” Un buon esempio di pensiero del cervello sinistro sta lavorando con i numeri e l’analisi. L’IA e la scienza dei dati sono spesso associate a pensatori di sinistra nella professione IT”, afferma Kesari. “Costruire algoritmi di apprendimento automatico, modelli di intelligenza artificiale e implementare tecniche statistiche sono attività che richiedono il pensiero logico.”

“Un grande esempio di pensiero del cervello destro è il design”, continua. “Visual design e information design richiedono abilità artistiche, e sono spesso associati a pensatori del cervello destro. La creazione di storie di dati e visualizzazioni di dati convincenti richiedono questo quoziente creativo.”

Anche se i tratti del pensiero del cervello sinistro sono apprezzati in ESSO, le squadre raramente riescono senza una miscela di entrambe le parti, dice Kesari.

” La maggior parte delle iniziative di analisi vacilla non consentendo il consumo di risultati statistici agli utenti finali. La visualizzazione dei dati e lo storytelling aiutano a colmare questa lacuna rendendo le intuizioni vivide e ovvie per gli utenti. Ma questo è difficile in pratica dal momento che richiede un equilibrio tra il pensiero sinistro e quello destro”, sottolinea. “Un prerequisito fondamentale per i leader IT per avere successo nelle loro iniziative di analisi è quello di colmare le due trasmettendo intuizioni (dall’IA) come storie (attraverso il design). Devono riunire esperti di IA e maghi della progettazione delle informazioni per raggiungere questo obiettivo. Questo è chiamato come intuizioni-come-storie, in pratica. Questo è ora ampiamente accettato come un modo per risolvere il tipico problema del consumo dell’ultimo miglio dell’analisi dei dati.”

Un altro argomento forte per il pensiero del cervello destro in ESSO? Poiché sempre più attività tecniche sono automatizzate, c’è una maggiore necessità di risolutori di problemi creativi per portare la visione dell’IT al livello successivo.

Ad esempio, “Non molto tempo fa, gli sviluppatori Web dovevano considerare le lingue che avrebbero utilizzato, i requisiti del server, i problemi di larghezza di banda, ecc. Questi erano aspetti che si prestavano al pensiero del cervello sinistro”, afferma Shayne Sherman, CEO di TechLoris. “Mentre avanziamo, il lato tecnico dello sviluppo web viene automatizzato. Questa automazione porta a un’implementazione più semplice e consente ai pensatori di essere creativi lasciando che il sistema gestisca la logistica.”

Suggerimenti EQ per il pensiero equilibrato

Se ti senti bloccato in schemi di pensiero tipicamente associati al cervello sinistro, è il momento di chiamare la tua intelligenza emotiva. Riconoscere quando sei squilibrato richiede consapevolezza di sé.

“Il primo passo per coltivare una mente sana e giusta è rallentare e mettere via le distrazioni”, suggerisce Baydar. “Si tratta molto di essere presenti ed empatici con te stesso in modo da poterlo fare con gli altri per estensione. Questo è anche il punto per eccellenza dell’intelligenza emotiva.”

Sintonizzati sui sentimenti di burnout come segno di pensiero squilibrato.

La dottoressa Tara Swart, neuroscienziata, docente senior presso la MIT Sloan School of Management e autrice di “The Source: The Secrets of the Universe, The Science of the Brain”, lavora con leader di tutto il mondo per aiutarli a raggiungere la resilienza mentale e le massime prestazioni cerebrali. Secondo Swart, i leader dovrebbero sintonizzarsi su sentimenti di burnout o addirittura indigestione come segni di pensiero squilibrato.

“Sentirsi fisicamente agitati o avere segni di burnout come disturbi del sonno, indigestione, dolori e dolori o contrazioni muscolari possono essere segni che si attengono a percorsi di pensiero predefiniti invece di integrare tutto il cervello”, dice.

“Aumenta la consapevolezza di ciò che sta accadendo interpersonalmente in una squadra o in un progetto, fai domande aperte, mantieni un buon contatto visivo e usa la tua intuizione e la logica”, suggerisce. Tutte queste azioni possono migliorare l’equilibrio nel cervello, secondo Swart.

Per i leader, lo sviluppo di tratti tipicamente associati ai pensatori del cervello destro pagherà, afferma Baydar. “Non è fattibile diventare un leader della sostanza senza lo sviluppo del set di abilità associato alla mente giusta. Quindi, se avete intenzione di condurre bene-o del tutto – sviluppare la mente giusta. Essere con altre persone e imparare ad ascoltare e la cura di dove qualcun altro è venuta da. Considera come puoi connetterti meglio e in modo più autentico con un altro e provalo.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.