I segni importanti di carenza di magnesio + Come risolverlo

1. ADHD

Gli studi suggeriscono che (3) che i bambini che hanno assunto 200 milligrammi di magnesio al giorno per sei mesi hanno visto una significativa diminuzione dei sintomi di iperattività rispetto ai bambini nello studio che non hanno integrato con magnesio.

2. Affaticamento surrenale

In passato mi sono occupato personalmente della fatica surrenale e posso garantire il ruolo del magnesio nel calmare i livelli di stress e nel riabilitare i sistemi ormonali. Il magnesio aiuta a regolare i livelli di cortisolo, consentendo una produzione ormonale più equilibrata che è essenziale nella nostra cultura veloce.

3. Depressione o ansia

Il magnesio lavora nel cervello per calmare il recettore NMDA eccitatorio. Senza di esso, il calcio e il glutammato attivano NMDA senza controllo, il che può portare a depressione e ansia. (4)

4. Asma

I ricercatori stanno suggerendo che coloro che non includono abbastanza alimenti ricchi di magnesio nella loro dieta hanno un più alto tasso di asma. Una ragione potrebbe essere che il magnesio può facilitare la broncodilatazione sana. (5)

5. Sindrome da stanchezza cronica

In uno studio pubblicato sulla prominente rivista medica Lancet, (6) i ricercatori hanno scoperto che circa il cinquanta per cento delle centinaia di partecipanti con sindrome da stanchezza cronica erano carenti di magnesio. Questi partecipanti hanno visto un miglioramento dei sintomi quando hanno ricevuto iniezioni di un integratore da 580 milligrammi.

6. Ipertensione

Gli studi suggeriscono anche che coloro che utilizzano un integratore di magnesio hanno abbassato i loro livelli di pressione sanguigna fino a 12 punti. (7)

7. Problemi cardiaci

Ogni 43 secondi qualcuno subisce un attacco di cuore. Uno studio pubblicato (8) sull’American Journal of Cardiology ha rilevato che un livello inferiore di assunzione di magnesio aumentava il rischio di malattia coronarica dal 50 all ‘ 80%. In uno studio separato in doppio cieco, controllato con placebo, (9) i partecipanti hanno ricevuto magnesio o un placebo per un periodo di un anno. Nel corso di un mese, il gruppo di magnesio ha ricevuto 6.000 milligrammi di orotato di magnesio e 3.000 milligrammi di orotato di magnesio per altri 11 mesi dopo. Il tasso di sopravvivenza di questi pazienti ad alto rischio era del 76% nel gruppo magnesio rispetto al 52% del gruppo placebo.

8. Infiammazione

L’infiammazione è alla base di ogni condizione di salute cronica. Il magnesio è indicato in diminuzione CRP (10) e Nf-kb, (11) due marcatori di laboratorio del sangue infiammatorio.

9. Emicrania e altri tipi di mal di testa

La metà delle persone negli Stati Uniti riferisce di avere almeno un mal di testa al mese. Milioni di altri sono colpiti da dolorose emicranie. Si stima che circa la metà di coloro che soffrono di emicrania sono carenti di magnesio. (12) I ricercatori hanno esaminato questo, e ha scoperto che il 60 per cento dei malati di emicrania cronica hanno cambiamenti genetici che diminuiscono la capacità del loro corpo di metabolizzare il magnesio. Il magnesio rilassa i vasi sanguigni nel cervello. Il magnesio ionizzato somministrato attraverso una flebo ha ridotto significativamente il dolore entro 15 minuti in oltre l ‘ 80% dei pazienti.

10. Insulino-resistenza

Una massiccia preoccupazione per la salute per così tanti, la metà della popolazione degli Stati Uniti ha un qualche tipo di insulino-resistenza che va dalla sindrome metabolica al diabete di tipo 2. Uno studio di ricerca di 15 anni pubblicato sulla rivista medica Circulation ha mostrato (13) che tra circa 5.000 persone coloro che assumevano livelli più elevati di magnesio avevano un ridotto rischio di sindrome metabolica. Uno studio simile pubblicato (14) sull’American Journal of Epidemiology ha seguito più di 1.000 adulti sani per cinque anni. Questo studio suggerisce che una maggiore assunzione di magnesio ha migliorato la sensibilità all’insulina in questi individui. Altri studi suggeriscono che il magnesio migliora anche i trigliceridi, (15) un altro marker della sindrome metabolica e del diabete.

11. Bassi livelli di ormone tiroideo

La carenza di magnesio è spesso un fattore trascurato quando si tratta di coloro che si occupano di problemi alla tiroide. Il magnesio è un componente essenziale per la produzione di ormoni tiroidei. (16)

12. Disturbo ossessivo compulsivo (OCD)

Le persone che hanno OCD sono state trovate negli studi per avere livelli più bassi di magnesio (17) rispetto agli individui nei gruppi di controllo.

13. Crampi muscolari e spasmi

Spasmi spontanei, crampi nei muscoli o “cavalli charley” non sono davvero casuali —sono il segno più comune di carenza di magnesio. (18)

14. Invecchiamento precoce

La morte delle cellule endoteliali umane e dei fibroblasti ad un ritmo rapido contribuisce all’invecchiamento precoce e alle malattie legate all’età. (19) Essere carenti di magnesio è indicato nell’accelerazione di questi processi.

15. Scarsa memoria

La ricerca condotta al MIT ha scoperto che il magnesio è la chiave nella regolazione dei recettori cerebrali che sono necessari per l’apprendimento e la funzione di memoria, e che l’integrazione con il magnesio ha aiutato a cancellare la cosiddetta nebbia cerebrale. (20) Il magnesio supporta anche la funzione permanente del cervello di adattare, guarire e aggiungere nuovi percorsi neurali. Ottenere abbastanza magnesio può portare a rallentare e invertire il declino cognitivo.

16. Salute della pelle

Uno studio in Polonia ha dimostrato che quelli con allergie cutanee hanno visto miglioramenti sostanziali nella loro pelle con l’integrazione di magnesio. (21)

17. Problemi di sonno

La ricerca ha trovato (22) che l’integrazione di magnesio ha contribuito a migliorare tutti i principali marcatori fisiologici associati all’insonnia. Per esempio un neurotrasmettitore, GABA è chiave nella regolazione del corpo del suo sistema di sonno, e i recettori GABA nel cervello hanno bisogno di magnesio per funzionare correttamente.

18. Ossa deboli

In due studi pubblicati sull’American Journal of Clinical Nutrition (23) è stata trovata una forte correlazione tra carenza di magnesio e bassa densità ossea. Bassa densità ossea aumenta il rischio di osteoporosi e fratture.

Quando il magnesio supplementare (300 mg) è stato assunto per un anno dai partecipanti a uno studio randomizzato controllato il contenuto di minerali ossei (24) è aumentato.

Integratori di magnesio

Poiché è difficile ottenere un adeguato magnesio attraverso la sola dieta, l’integrazione può ancora essere importante, specialmente quando si cercano carenze corrette.

Le stesse regole si applicano per gli integratori di magnesio quando si sceglie quale si dovrebbe prendere. Ti consigliamo di assicurarti che il marchio che scegli sia trasparente con cui proviene i suoi ingredienti e quali sono le loro procedure di produzione. Deve anche essere privo di riempitivi e ingredienti aggiuntivi che potrebbero anche contribuire ai sintomi.

Vuoi anche prendere in considerazione i tuoi livelli di partenza per determinare la quantità di magnesio che devi prendere. Considerare di lavorare con un professionista di medicina funzionale che può testare i livelli di magnesio con laboratori avanzati di nutrienti. Poiché la maggior parte del magnesio del tuo corpo è immagazzinata nelle cellule e nelle ossa, non nel sangue, questo spesso contribuisce all’inesattezza dei laboratori di nutrienti convenzionali.

Nel complesso, il magnesio è sicuro da prendere, ma grandi quantità potrebbero potenzialmente causare disturbi gastrointestinali e diarrea. Andare fuori le raccomandazioni del medico o iniziare a una dose più bassa e ascoltare il vostro corpo e aumentare gradualmente la quantità nel tempo. È importante controllare i tuoi livelli ogni pochi mesi per valutare come stai migliorando per determinare cosa devi fare sul dosaggio. Ma per le persone sane giornaliera consigliata (1) sono:

  • i Neonati di 6 mesi: 30 mg
  • da 7 a 12 mesi: 75 mg
  • da 1 a 3 anni: 80 mg
  • 4 a 8 anni: 130 mg
  • 9 a 13 anni: 240 mg
  • 14 a 18 anni: 360 mg per le donne; 410 mg per gli uomini
  • 19 a 30 anni: 310 mg per le donne; 400 per gli uomini
  • 31+: 320 mg per le donne; 420 mg per gli uomini
  • Durante la gravidanza: da 350 a 360 mg
  • Durante l’allattamento: da 310 a 320 mg

non C’è nessun momento “giusto” per prendere il magnesio. Tuttavia, a causa dei suoi effetti calmanti, prenderlo subito prima di andare a letto può essere il modo migliore per capitalizzare la sua capacità di aumentare i livelli di GABA e rilassare i muscoli. Il magnesio può essere trovato in più forme diverse, quindi ti consigliamo di considerare questo al momento di decidere quale funzionerà meglio per i tuoi sintomi specifici.

Chelato di magnesio

Questa forma è estremamente biodisponibile e si trova in fonti alimentari contenenti magnesio.

Ossido di magnesio

Questo è più comunemente usato negli integratori. La ricerca mostra (25) ha solo un tasso di assorbimento percentuale 4, quindi se stai lottando con problemi di assorbimento, probabilmente non è la tua opzione migliore. Questa bassa biodisponibilità gli conferisce un intenso effetto lassativo che lo rende un buon rimedio per la stitichezza.

Citrato di magnesio

Il magnesio è combinato con acido citrico per rendere questo da. Al 16%, ha un tasso di assorbimento più elevato rispetto all’ossido di magnesio, ma è anche un’ottima scelta per alleviare la stitichezza.

Magnesio treonato

Poiché questa forma può passare la membrana mitocondriale, la ricerca sta sostenendo la sua capacità come un potente supporto neurologico e una buona opzione per quelli con depressione, ansia o nebbia cerebrale. Tuttavia, questo modulo non è così facilmente disponibile.

Olio di magnesio

Questo è un modo completamente nuovo per aumentare i livelli di magnesio. Invece di ingerirlo, l’olio di magnesio viene posizionato direttamente sulla pelle. Questo lo rende una delle migliori opzioni per le persone con disfunzioni intestinali che limitano l’assorbimento. Poiché lenisce anche i muscoli del tratto digestivo, strofinare l’olio di magnesio sull’addome può combattere un mal di stomaco.

Un altro modo per entrare in magnesio è immergendo in sali di epsom o fiocchi di magnesio. Uno studio ha dimostrato che dopo 12 settimane di terapia topica con magnesio-assorbimenti e oli-il magnesio è aumentato del 25% nei partecipanti! Non c’è da stupirsi ammollo in magnesio è così rilassante-i muscoli saranno rilassati e sarete pronti a testa direttamente a letto.

Alimenti su cui concentrarsi

Ci sono molti alimenti, per lo più a base vegetale, che contengono magnesio. Questo lo rende un nutriente facile per la maggior parte chiunque di ottenere attraverso la dieta. Alcune delle migliori fonti alimentari includono:

  • di Spinaci, 1 tazza: 157 mg
  • bietole, 1 tazza: 154 mg
  • cioccolato fondente, 1 piazza: 95 mg
  • semi di Zucca, ⅛ cup: 92 mg
  • Mandorle, 1 oncia: 80 mg
  • fagioli Neri, ½ tazza: 60 mg
  • Avocado, 1 media: 58 mg
  • Salmone, 1 filetto: 53 mg
  • Kefir, 1 tazza: 50 mg
  • Fichi, ½ tazza di: 50 mg
  • Banana, 1 medium: 32 mg

Se avete indicazioni di carenza di magnesio è saggio per il check-in con il medico per avere i livelli di magnesio testati. Poiché i laboratori nutrienti standard non sono sempre accurati, raccomando advanced nutrient labs (un professionista della medicina funzionale può aiutarti in questo) per valutare il tuo livello di magnesio.

Se vuoi saperne di più sul tuo caso di salute, consulta la nostra valutazione gratuita della salute. Offriamo webcam così come consultazioni di persona per le persone in tutto il paese e in tutto il mondo.

Foto: Stocksy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.