10 Persone che sono letteralmente morte dalle risate

Flickr / Matthew Grapengeiser
Flickr / Matthew Grapengeiser

Quando i comici dicono di aver “ucciso” un pubblico, di solito parlano metaforicamente. Significano che hanno fatto ridere il pubblico, ma non così forte che qualcuno in realtà gracchiava.

Tuttavia, è possibile morire letteralmente dalle risate—non dallo scherzo stesso, ma dalla reazione del corpo ad esso. Tra i molti possibili modi medici che ridere troppo duro può ucciderti:

• Aneurisma cerebrale rotto
• Arresto cardiaco
• Polmone collassato
• Ernia strangolata
• Convulsioni gelastiche
• Ictus
• Asfissia

Improvvisamente, la risata non è così divertente—almeno se sei tu quello che muore da esso.

Ecco dieci casi—alcuni moderni e documentati, altri storici e quindi non verificabili—in cui si diceva che la risata fosse una causa immediata di morte.

Alex Mitchell

Sig. Mitchell era un umile muratore britannico che si rideva a morte una sera del 1975 mentre guardava l’episodio “Kung Fu Kapers” di The Goodies, che era il nome di un trio comico peloso dell’era hippie nella vena dei Monty Python. Il signor Mitchell ridacchiò e sghignazzò e haw-hawed e belly-rise per una mezz’ora stimata prima di rinunciare finalmente al sonaglio della morte. Sua moglie Nessie successivamente scrisse una lettera ringraziando Le Chicche per aver reso i suoi ultimi momenti sulla Terra così gioiosi.

Inizialmente non si sapeva cosa abbia causato la sua morte, ma quando la sua giovane nipote ha recentemente sofferto di un attacco cardiaco non fatale a causa di una condizione cardiaca ereditaria correlata al ritmo nota come sindrome del QT lungo, alcuni esperti hanno ipotizzato che questo sia ciò che ha ucciso anche suo nonno.

Damnoen Saen-Um

Nel 2003, questo camionista thailandese perì nel sonno dopo circa due minuti di risate senza sosta. Sua moglie ha assistito all ” intero evento e ha cercato di svegliarlo senza alcun risultato. Dopo due minuti, smise di respirare e perì per asfissia o insufficienza cardiaca.

Ole Bentzen

La commedia del film del 1988 A Fish Called Wanda presenta una scena in cui l’attore Michael Palin ottiene delle patatine fritte farcite sul naso. Nel 1989, un audiologo danese di nome Ole Bentzen ha trovato la scena così sidesplittingly divertente che la sua frequenza cardiaca è salito a una stima 250-500 battiti al minuto, portando ad un attacco di cuore mentre rideva la sua strada verso l’aldilà.

Chrysippus

Un bel giorno nel terzo secolo AC—che, nel caso in cui non si sa, è di circa trecento anni prima che il bambino Gesù slimily plopped fuori dal grembo presumibilmente vergine di sua madre—questo filosofo stoico greco ha deciso che sarebbe una buona idea per ottenere il suo asino assolutamente shitfaced ubriaco sul vino. Mentre la storia va, quando l’animale domestico intonacato bumblingly ha tentato di mangiare alcuni fichi, Chrysippus rise così forte che il suo corpo perì e il suo spirito shlepped la sua strada nel mondo sotterraneo greco mitologico.

Signora Fitzherbert

Era una vedova britannica solitaria—OK, ho composto la parte “solitaria”, ma nei giorni precedenti a Tinder, le vedove erano tipicamente sole—che nel 1782 assistevano a una rappresentazione dell’Opera del mendicante. Ha iniziato a ridere alla vista di un attore maschio sul palco in drag, che sembra inescusabilmente transfobico se mi chiedete. Ha continuato a ridere fino al punto in cui si è scusata dal teatro. Secondo la rivista del gentiluomo intrinsecamente sessista:

Non essendo in grado di bandire la figura dalla sua memoria, fu gettata in una crisi isterica, che continuò senza intervallo fino a quando non spirò venerdì mattina.

Wesley Parsons

Questo contadino dell’Indiana stava facendo lo yukking con gli amici un giorno nel 1893—quando le barbe lunghe e puzzolenti erano all’incirca alla moda come purtroppo sono ora—quando si lanciò in un attacco di risate incontrollabili che durò un’ora. La sua risata si trasformò poi in singhiozzo sfrenato. Morì circa due ore dopo che il suo fatale attacco di risate era iniziato.

Zeuxis

Questo pittore greco era apparentemente afflitto dalle due malattie sociali del sessismo e del lookismo. Nel v secolo AC-che, per ricordarvi, era circa 500 anni prima che Gesù uscisse dalla vagina della Vergine Maria come una sanguinosa palla di cannone bagnata-fu incaricato da una donna anziana di dipingere un ritratto in cui posava come la dea Afrodite. Zeuxis apparentemente ha reso una rappresentazione crudele e poco lusinghiera della donna che ha trovato così divertente, si è riso a morte su di esso.

Thomas Urquhart

Il Señor Urquhart era un aristocratico scozzese e “polimatico”—un termine simile a “autodidatta” in quanto chiunque lo usi per descrivere se stesso è automaticamente uno stronzo. Nel 1660, dopo essere stato informato che Carlo II aveva assunto il trono—e perché è così divertente?- secondo quanto riferito, si e ‘ messo a ridere da solo.

Re Martino d’Aragona

Non sono sicuro di dove sia “Aragona”, ma presumo che sia un sobborgo di Cleveland. Questo è il secondo caso di morte per risata che coinvolge animali e fichi. Un giorno goloso nel 1410, dopo aver consumato un’oca intera, il giullare di corte di re Martino Borra gli disse che era stato “fuori dalla vigna accanto, dove ho visto un giovane cervo appeso per la coda a un albero, come se qualcuno lo avesse punito per aver rubato i fichi.”King Martin lo trovò così incontrollabilmente fottutamente divertente, perì di quello che si pensa fosse un combo di risate e indigestione.

Tommy Cooper

Questo comico britannico potrebbe non aver tecnicamente ridendo se stesso quando è morto, ma era circondato da risate. Cadde a terra durante una routine comica sul palco nel 1984 al Her Majesty’s Theatre di Londra. All’inizio, i membri del pubblico pensavano che fosse parte dell’atto e si aspettavano che si alzasse. Poco dopo smisero di ridere. Marchio TC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.